Le multe di Bue2530 e il media hoax

Nel 2011 Gold ha organizzato un'operazione di guerriglia marketing con Bue2530 - un artista la cui arte passa dalla street art al design ai tatuaggi - divertendosi a multare le auto in sosta nel centro di Firenze con un “Verbale di ragionamento” stampato in 5000 copie. Questa azione voleva divertire i cittadini risultando provocatoria, dato che in quel periodo si ebbe un notevole aumento delle multe a carico dei residenti.

Dividendo l'opinione pubblica, il foglietto rosa è riuscito nel suo intento di attirare l'attenzione in modo creativo e non convenzionale e ad essere, nei giorni seguenti, argomento di numerosi articoli sulla stampa cittadina e nazionale, diventando un caso mediatico di grande viralità. L'operazione messa in piedi da Gold e Bue2530 è una dimostrazione di come il guerriglia marketing sia una pratica comunicativa a volte ai limiti della legalità e dell'etica, che riesce però a produrre risultati originali.